venerdì 27 novembre 2015

Rickenbacker 360/12 - Rickenbacker 360/12C63

La serie Ric 360/12 ha delle sorelle, ovvero modelli di chitarre a 12 corde della serie 360, ma con caratteristiche decisamente "speciali". 

Nel listino ufficiale Rickenbacker si può trovare la 360/12C63. La caratteristica di questa chitarra è quella di riprodurre fedelmente tutte le specifiche dell'esemplare suonato da George Harrison con i Beatles. Insomma si tratta di una replica fedele del modello semi-prototipale sviluppato nel 1963 e presentato ad Harrison nel 1964. Tanto per ricordare cose semi ovvie, questa chitarra ha caratterizzato il sound dei Beatles praticamente in album leggendari come "A Hard Day's Night", diventando praticamente un'icona di quegli anni. Tale è stata la fama di questa chitarra da portare alle stelle le vendite della Rickenbacker poichè tutti volevano imitare il suond british dei Beatles e da connotare stili musicali e timbriche per un bel po' di tempo . 

Insomma si tratta di un punto di riferimento musicale di primo piano con un suo sound caratteristico.

A questo punto viene spontaneo chiedersi (a chi frega qualcosa ovvio) quali differenze ci possano essere fra la Ric 360/12 e la Ric 360/12C63.

Già a guardarle si nota una prima differenza estetica immeditata: la 360/12C63 riporta i classici corni appuntiti del corpo che invece nella 360/12 si sono arrodondati a seguito di un'ondata di modernità e di restyling che interessò questa chitarra alla fine del 1964.


Rickenbacker 360/12C63

 
Rickenbacker 360/12

Ovviamente ci sono delle altre differenze dovute proprio al fatto che la 360/12C63 si rifà al modello di George Harrison. La casa costruttrice descrive i due modelli con le seguenti specifiche:


Da un punto di vista estetico, bisogna segnalare che la 360/12C63 monta le manopole in old-style (sembrano quelle dei vecchi apparecchi radio o TV dei primi anni '60). Inoltre invece del temutissimo tendicorde a forma di "R" (R Tailpiece) della 360/12, il modello C63 ha il trapezio (trapeze - più semplice nel cambio corde e pare anche più solido ed affidabile). Altra differenza è che la 360/12 ha 24 tasti mentre la 360/12C63 ne ha 21.

Altre differenze sono nel radius (più stretto nella 360/12C63), nel ponte, nel tipo di rifinitura del marker dei fret. Inoltre la 360/12C63 non ha il Ric-o-Sound; tuttavia monta i pick-up Toaster e, invece delle chiavi Schaller, dispone delle chiavi old-style Rickenbacker. 

Per il resto, dimensioni comprese, le chitarre sono identiche.

Sono quasi certo che la Ric 360/12 C63 sia prodotta solo in finitura Fireglo: del resto Harrison aveva una chitarra con questa livrea, quindi...

La 360/12C63 è una chitarra decisamente bella, con un forte potere evocativo, dal sound caratteristico e dalla forma inimitabile. Ovviamente costa di più ed è più difficile da trovare: ma se si è appassionati dei Beatles e delle chitarre Rickenbacker...










Nessun commento:

Posta un commento